Cittadino danneggiato, chi può davvero tutelarlo?

Cittadino danneggiato, chi può davvero tutelarlo?

Molte associazioni stanno iniziando a parlare di tutela del cittadino danneggiato, ma queste possono davvero fare il suo interesse? E chi può, allora, effettivamente tutelarlo? Ne parla in questo video il dr. Carmelo Galipò

Responsabile Civile, la prima rivista specializzata in medicina legale, è arrivata al suo primo anno e mezzo di attività, attività che ne ha visto la continua crescita e apprezzamento da parte dei suoi lettori e della comunità scientifica.

Da allora, Responsabile Civile e l’Accademia della Medicina Legale hanno sempre lavorato con coscienza, passione e professionalità per garantire la tutela del cittadino danneggiato, attraverso l’informazione quotidiana, le consulenze gratuite ai propri lettori ed associati, la presa in carico delle istanze dei pazienti che si rivolgono a loro, la promozione di attività formative e culturali. Questo perché alla base c’è un unico interesse: quello dell’equo risarcimento, che si ottiene soltanto lavorando nell’interesse di chi chiede aiuto.

Da un po’ di tempo, anche altre associazioni hanno iniziato a parlare di tutela del cittadino danneggiato, anche quelle che lavorano con le aziende preposte al pagamento del danno subito dal cittadino. Ma è veramente possibile che chi lavora per il potenziale pagatore possa fare l’interesse del cittadino danneggiato? Chi controlla e stabilisce il potenziale pagamento nell’interesse di chi può realmente lavorare?

È proprio questo che si chiede in questo video il dr. Galipò, direttore editoriale di Responsabile Civile e presidente dell’Accademia di Medicina Legale. Una semplice domanda fatta a se stesso e ai lettori del giornale: chi può realmente tutelare il cittadino danneggiato?

La risposta che fornisce il dr. Galipò, come la domanda, è semplice: soltanto il buon medico legale, che operi con coscienza e capacità nel rilevare il danno subito, un medico che assista con libertà l’avvocato di parte e ne supporti l’attività giudiziaria.

Nel video, il dr. Galipò spiega il perché, e quali caratteristiche debba avere il medico legale.

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!