Colpito in testa da un cartello stradale chiede risarcimento al Comune

Colpito in testa da un cartello stradale chiede risarcimento al Comune

0
Colpito in testa da un cartello stradale

L’uomo, mentre camminava, era stato colpito in testa da un cartello stradale riportando una ferita lacerocontusa e sette giorni di prognosi

Dodicimila euro di risarcimento per i danni riportati dopo essere stato colpito in testa da un cartello stradale. E’ la pretesa avanzata da un cittadino 42enne del varesotto nei confronti del Comune di residenza. A detta dei suoi legali, infatti, l’Amministrazione avrebbe “il dovere di verificare tutte le strutture che ha in gestione”.  Non solo le buche stradali, dunque, “ma anche i pali e cartelli della segnaletica”.

A riportare la vicenda è la Prealpina. Il fatto risale all’aprile del 2017 quando l’uomo, mentre stava camminando, è stato colpito alla testa da un cartello di divieto di sosta che gli ha procurato una ferita lacerocontusa. Il malcapitato è stato dimesso dall’ospedale con una prognosi di sette giorni.

Il medico legale di parte ha quantificato il danno biologico con un’invalidità parziale del 75% per 15 giorni, del 50% per altri 15 giorni, del 25% per altri 15 e dal 5 al 6% come danno permanente.

Secondo i legali, la perizia evidenzierebbe una perfetta compatibilità fra lesioni ed evento. “Eppure – sottolineano –  secondo il Comune, il nostro assistito sarebbe stato negligente perché era uscito a piedi seppure in condizioni di forte vento. Una difesa del tutto discutibile, perché a questa stregua nessuno dovrebbe più uscire se c’è vento, in quanto rischia di essere colpito da un cartello stradale”.

Gli avvocati rimarcano poi come da una verifica della struttura a sostegno della segnaletica stradale si riscontrerebbe “che il supporto in cemento della palina non garantiva un efficiente ancoraggio in terreno campestre”. A loro giudizio, dunque, non vi sarebbe alcun concorso di colpa non essendoci stato, da parte del loro assistito, nessun comportamento imprudente.

 

Leggi anche:

CADUTA PER UNA BUCA, MA NON AVEVA GUARDATO A TERRA: RISARCIMENTO NEGATO

 

 

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!