Diritti dei nonni nei confronti dei minori: limiti e regole

Diritti dei nonni nei confronti dei minori: limiti e regole

Diritti dei nonni nei confronti dei minori: limiti e regole

La Corte di Appello di Venezia con una sentenza ha fornito importanti chiarimenti in merito ai diritti dei nonni nei confronti dei minori

Quali sono i diritti dei nonni nei confronti dei minori?

Una sentenza della Corte di Appello di Venezia – Sez. Minorenni, del 24/12/2015, ha affrontato tale questione.

Può accadere che nelle famiglie si verifichino situazioni tali da alterare la normalità delle relazioni. In questi casi è bene delimitare i diritti dei nonni nei confronti dei minori.

Il Decreto legislativo 154 del 2013, in attuazione della delega parlamentare sulla filiazione , entrato in vigore il 7 febbraio 2014 ha introdotto delle novità sulla famiglia.

Nello specifico, in relazione ai diritti dei nonni sui minori, l’art- 317 bis c.c., dal titolo “Rapporti con gli ascendenti”, risulta di particolare interesse.

Questo prevede che “gli ascendenti hanno diritto di mantenere rapporti significativi con i nipoti minorenni. L’ascendente al quale è impedito l’esercizio di tale diritto può ricorrere al giudice del luogo di residenza abituale del minore affinché siano adottati i provvedimenti più idonei nell’esclusivo interesse del minore. Si applica l’articolo 336, secondo comma“.

Accade dunque che il nonno cui venga impedito il rapporto con il nipote, può ricorrere al giudice. Questo al fine di ottenere l’emissione di provvedimenti idonei a soddisfare l’esigenza del minore al rapporto con i propri nonni.

La sentenza della Corte di Appello di Venezia affronta proprio questo specifico caso, sempre più frequente all’interno di famiglie con una forte conflittualità tra i coniugi.

Prima di tutto però, occorre chiarire che il ruolo dei nonni nella vita dei nipoti è oggetto – sempre di più – di notevole attenzione per il mondo giuridico, come testimonia la sentenza in esame.

In particolare, la giurisprudenza si è soffermata su alcuni specifici aspetti.

Innanzitutto, l’attribuzione di un preciso rilievo giuridico alla relazione affettiva tra nonni e nipoti.

In secondo luogo, l’individuazione degli strumenti e delle sedi processuali entro cui far valere tale situazione giuridica.

Temi fondamentali, che necessitano però di un approfondimento relativo ai più recenti sviluppi normativi in materia.

Per un migliore approfondimento su tale argomento leggi l’articolo dell’Avv. Sabrina Caporale

 

 

 

Leggi anche:

OBBLIGAZIONE SUSSIDIARIA DEI NONNI, IN CHE CIRCOSTANZE VIENE MENO?

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!