Estate per i figli di genitori separati, ecco alcuni consigli utili

Estate per i figli di genitori separati, ecco alcuni consigli utili

Lo stress in estate per i figli di genitori separati è piuttosto frequente, ma è importante sapere come star loro vicino e aiutarli

L’ estate per i figli di genitori separati può essere un momento particolarmente difficile e carico di stress.

Questo avviene soprattutto se il bambino la sperimenta magari per la prima volta, dividendosi tra le ferie con la mamma e quelle col papà.

La situazione si complica ulteriormente se ci troviamo in presenza di una separazione burrascosa e conflittuale. Oppure, laddove uno dei genitori – o entrambi- abbia già un nuovo partner.

Immaginiamo quindi come un momento tanto atteso come quello delle vacanze estive, votato al riposo e allo svago soprattutto per i più piccoli, possa essere vissuto con stress e ansia dai bambini con genitori separati.

L’estate per i figli di genitori separati, però, deve essere comunque vissuta con serenità, nei limiti del possibile, e in tal senso è importante seguire alcune regole.

Prima di tutto, non bisogna incaricare il figlio di gestire il tempo di una vacanza.

Molto spesso, i sensi di colpa dei genitori tendono a portarli a riempire il bambino di stimoli, a viziarlo, a proporgli continuamente diverse attività. Ecco, questo non è certamente il modo migliore di trascorrere del tempo con i propri figli, in quanto non rafforza una relazione autentica.

Un conto, infatti, è confrontarsi col bambino sulle attività da svolgere insieme, un altro è caricarlo anche di questa responsabilità.

Un’altra cosa importante è garantire al bambino il diritto a sentire entrambi i genitori, senza che gli venga preclusa la possibilità di sentire la mamma o il papà.

Allo stesso modo è normale per i più piccoli provare nostalgia o dei momenti di tristezza, che possono manifestarsi attraverso leggeri malesseri fisici. Questa circostanza, però, non va letta come un’accusa al genitore con cui si trova, ma è solo la manifestazione di un disagio.

Dall’altra parte, l’altro genitore non deve appesantire il bambino con domande, richieste, ma parlargli con leggerezza, di modo che lui possa sentire di essere davvero in vacanza.

Un’altra regola importante in estate per i figli di genitori separati è quella di lasciare loro spazio, rispettando tempi e le abitudini dei bambini, su cui è bene informarsi preventivamente.

Infine, è opportuno ricordare che la pausa estiva è un momento di relax, quindi far scendere i conflitti che una separazione comporta ed essere più elastici e meno fiscali sono elementi importanti per il benessere del bambino.

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!