Farmaco anticancro riduce la dipendenza da cocaina

Farmaco anticancro riduce la dipendenza da cocaina

0

La voglia di cocaina potrebbe essere fermata grazie a un farmaco antitumorale. È sufficiente una sola somministrazione. 

I risultati di questo studio condotto dall’Università di Cardiff e dall’Istituto Centrale di Salute Mentale di Mannheim collaborando insieme all’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri sono stati pubblicati sulla rivista E-life. Il test su animali ha prodotto risultati positivi e dalla sperimentazione è emerso che è bastata una sola somministrazione del composto Pd325901 per bloccare la spinta verso la droga.

Dati positivi dunque se si considera che in Italia la dipendenza da sostante stimolanti come cocaina appunto ma anche amfetamine ed ecstasy si aggira secondo quanto riportato dal Dipartimento di Politica Antidroga intorno al 2-4% della popolazione.

Stefania Fasano dell’Università di Cardiff e coordinatrice del progetto spiega che “Lo studio è importante perché dimostra la possibilità di un approccio terapeutico in grado di bloccare la formazione di automatismi comportamentali associati al consumo della cocaina. Automatismi che giocano un ruolo centrale nell’instaurazione della dipendenza”. Al commento della Fasano si aggiunge Riccardo Brambilla, anche lui dell’Università di Cardiff e collaboratore dell’Istituto Mario Negri il quale precisa che “Attualmente non è disponibile un farmaco capace di bloccare la dipendenza da cocaina”.
“Utilizzare un medicinale che ha già superato alcune fasi cliniche – concludono i due ricercatori – può consentire l’avvio di un trasferimento più rapido dal laboratorio alla clinica”.

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!