Formazione specifica in Medicina Generale, annullato il concorso

Formazione specifica in Medicina Generale, annullato il concorso

formazione specifica in medicina generale

In Gazzetta Ufficiale l’avviso di annullamento del concorso per l’ammissione ai corsi di formazione specifica in Medicina Generale del triennio 2018/2021, fissato per il 25 settembre 

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, l’avviso di annullamento del concorso per l’ammissione ai corsi di formazione specifica in Medicina Generale relativo al triennio 2018-202.

“A seguito di quanto comunicato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome con nota prot. 3766/C7SAN del 7 settembre 2018, in relazione alle ulteriori disponibilità economiche per il finanziamento di borse di studio aggiuntive per il corso di formazione specifica in medicina generale del triennio 2018/2021, a modifica di quanto reso noto con il precedente Avviso del 15 giugno 2018 (G.U.R.I. n. 49, del 22 giugno 2018, Serie IV Speciale, Concorsi ed Esami), si comunica che la data del concorso per l’ammissione ai corsi di formazione specifica in Medicina Generale del triennio 2018/2021, già fissata per il 25 settembre 2018, è annullata”.

Per quanto concerne le modalità di partecipazione al concorso, l’avviso rinvia a quanto sarà definito nei nuovi bandi regionali. Questi saranno reperibili sui Bollettini Ufficiali delle Regioni interessate.

La nuova data di espletamento del concorso, non appena comunicata dalle Regioni, sarà resa nota con Avviso del Ministero della Salute.

L’annuncio  sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie IV Speciale, Concorsi ed Esami. Il luogo e l’ora di convocazione dei candidati saranno comunicati con avviso da pubblicarsi nei Bollettini Ufficiali delle Regioni, da affiggersi anche presso gli Ordini provinciali dei medici chirurghi e degli odontoiatri.

“Il nostro sistema sanitario soffre di una carenza di personale diventata ormai drammatica, a cui noi vogliamo rispondere con le competenze dei nostri giovani”. E’ il commento del Ministro della Salute, Giulia Grillo sull’annullamento della data del concorso. “Il tavolo di confronto con i rappresentanti di categoria era in stallo da circa due anni. Siamo già riusciti a portare a casa un primo importante risultato: abbiamo convinto le Regioni a riaprire i bandi della medicina generale e aumentato le borse di 860 unità, consentendo a 2.000 giovani camici bianchi di partecipare al bando per l’assegnazione delle borse di studio per la formazione dei futuri medici di medicina generale. Un numero record, mai raggiunto prima”.

I nuovi bandi – si legge in una nota del Ministero –  includeranno le borse di studio aggiuntive finanziate con i 40milioni di euro accantonati nel riparto del Fondo sanitario nazionale.

“Sappiamo – ha aggiunto il Ministro in un post su Facebook – che, anche a causa del mancato possesso del diploma di formazione o specializzazione, troppi medici della nostra sanità territoriale vivono in condizioni di precariato e assenza di prospettive. Noi, invece, vogliamo offrire un futuro a chi sceglie di impegnarsi nel nostro Ssn che è, e rimarrà, pubblico e universalistico”.

“Con questo primo passo, a cui seguiranno i provvedimenti sulle specializzazioni mediche, prende il via il processo di ricostruzione del Servizio Sanitario Nazionale”.

 

Leggi anche:

RIAPERTURA DEI BANDI PER FORMAZIONE MMG, SMI: BENE DECISIONE GRILLO

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!