Molestia a sfondo sessuale a Mirandola, vittima una dottoressa

Molestia a sfondo sessuale a Mirandola, vittima una dottoressa

0
molestia

L’autore della molestia sarebbe stato identificato, ma il camice bianco avrebbe deciso di non sporgere denuncia

Una dottoressa in turno di Guardia Medica all’ospedale di Mirandola è stata oggetto di molestia a sfondo sessuale il giorno di Capodanno. Lo ha confermato l’Ausl modenese specificando che l’episodio è avvenuto al momento dell’ingresso nell’ambulatorio, ma che la vittima non ha subìto alcuna aggressione.

Come riportato dalla stessa alla direzione ospedaliera, l’uomo che aveva richiesto assistenza al medico le si sarebbe avvicinato con un comportamento molesto. Richiamato verbalmente, è stato invitato ad attendere fuori dalla porta il proprio turno. La dottoressa non era sola, un altro medico era presente in quel momento negli stessi spazi, che sono situati nei pressi della portineria. Quindi sono subito state contattate le forze dell’ordine a titolo cautelativo. Quando gli agenti sono giunti sul posto, tuttavia, l’uomo si era già spontaneamente allontanato.

La dottoressa ha ritenuto di non sporgere denuncia.

L’uomo è stato comunque già identificato. Secondo fonti di stampa locale si tratterebbe di un italiano sulla cinquantina senza fissa dimora. Sarebbe stato visto più volte, anche dagli utenti, all’interno dell’ospedale e nelle sale d’attesa dei reparti.

L’Azienda ospedaliera fa sapere di avere attivato da tempo, in accordo con la FIMMG, un tavolo di confronto sul tema della sicurezza nelle attività di continuità assistenziale. L’iniziativa avrebbe già portato a diversi adeguamenti nelle varie sedi ai fini di aumentare la sicurezza per pazienti e personale sanitario. Il tutto, in accordo con i rappresentanti del personale medico.

Quello di Mirandola, è solo l’ultimo di una lunga serie di episodi che vedono vittime donne con il camice impegnate nei servizi di continuità assistenziale. Ad agosto era toccato a un medico di guardia a San Cipriello, in provincia di Palermo. La dottoressa era stata molestata e toccata al seno da un paziente che aveva chiesto di essere visitato per forti dolori allo stomaco.

 

Leggi anche:

MOLESTATA DA UN PAZIENTE, DOTTORESSA DENUNCIA VIOLENZA NEL PALERMITANO

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!