Morta dopo un intervento alla cistifellea, chirurgo condannato

Morta dopo un intervento alla cistifellea, chirurgo condannato

0
morta dopo un intervento alla cistifellea

Sei mesi di reclusione per un chirurgo ritenuto responsabile del decesso di una paziente, morta dopo un intervento alla cistifellea nel 2012

Sei mesi di reclusione, con pena sospesa e non menzione. Questa la decisione del Tribunale nella causa che vedeva imputato per omicidio colposo un chirurgo dell’Ospedale Fatebenefratelli di Roma. Il medico è stato ritenuto responsabile per il decesso di una donna di 43 anni, morta dopo un intervento alla cistifellea.

La paziente era anch’essa un medico, di origine serba ma residente in Italia dove lavorava per una casa farmaceutica. Era stata ricoverata nel luglio del 2012 presso il nosocomio capitolino in preda a forti dolori per una calcolosi alla cistifellea. Operata, a poche ore dall’intervento cominciò ad accusare dei problemi respiratori. Morì dopo pochi giorni, a causa di una crisi di dispnea.

Una tragedia che secondo l’accusa si poteva evitare. Il medico che operò la donna, avrebbe infatti agito con imperizia, imprudenza e negligenza.

In sala operatoria, in base a quanto riportato nel capo di imputazione, il medico avrebbe “opportunamente sospeso l’intervento”.  Ciò a causa dei “rischi correlati con le manovre resesi necessarie per l’asportazione completa del calcolo”. Tuttavia il camice bianco avrebbe omesso “di posizionare alcun sistema di drenaggio della via biliare (tipo stent o sondino naso biliare)”.

Per il Pubblico ministero, dunque, non vennero prese tutte le precauzioni per permettere “il deflusso della bile e prevenire il rischio di una infezione”. In tal modo, come riporta il Messaggero, si determinò “l’insorgere di una colingite acuta grave”.

Il Giudice monocratico ha accolto tale tesi, emanando la sentenza di condanna.  I parenti della vittima, intanto, attendono anche l’esito di un altro procedimento, in cui figurano come parti civili. Si tratta di un fascicolo stralcio che vede imputati altri quattro medici che ebbero in cura la paziente durante il periodo del ricovero.

 

 

Hai vissuto un’esperienza simile? Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a redazione@responsabilecivile.it o scrivi un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

 

 

Leggi anche:

MUORE DOPO INTERVENTO ALLA COLECISTI, APERTA UN’INCHIESTA

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!