Morto a causa di una peritonite, quattro medici indagati

Morto a causa di una peritonite, quattro medici indagati

0
morto a causa di una peritonite

La Procura di Sassari ha aperto un’inchiesta per fare chiarezza sul decesso di un uomo di 72 anni, morto a causa di una peritonite dopo tre interventi chirurgici

Era entrato all’ospedale civile di Sassari per l’asportazione di un polipo all’intestino. A distanza di tre settimane l’uomo, un 72enne originario di Oristano è deceduto, in seguito a tre interventi chirurgici. L’esame autoptico disposto dalla Procura dopo la denuncia presentata dai familiari, ha accertato che il paziente è morto a causa di una peritonite.

La vicenda è riportata dalla Nuova Sardegna. Secondo quanto ricostruito dal quotidiano sardo, dopo la prima operazione si sarebbe verificata una perdita di materiale enterico che avrebbe causato un’infezione. I chirurghi avrebbero quindi deciso di sottoporre il paziente a un secondo intervento. Anche in questo caso, tuttavia, “l’assemblamento” delle due porzioni di intestino non avrebbe avuto successo. Il 72enne sarebbe quindi finito sotto ai ferri una terza volta , ma a quel punto, l’infezione aveva ormai creato danni irreparabili.

La peritonite non ha lasciato scampo al malcapitato.

I familiari  hanno deciso di presentare un esposto per fare luce su quanto accaduto. Il sostituto procuratore ha quindi ordinato il sequestro della cartella clinica e ha iscritto quattro medici nel registro degli indagati. L’ipotesi di reato a loro carico è di omicidio colposo anche se, chiarisce la Nuova Sardegna, gli avvisi di garanzia rappresentano un atto dovuto.

Dagli accertamenti medico legali si attendono risposte circa eventuali responsabilità da parte dei sanitari. In particolare si dovrà capire se siano stati rispettati protocolli e linee guida, e se potesse essere fatto qualcosa per arginare il rischio di infezione.

 

Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a medicolegale12@gmail.com o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

 

Leggi anche:

MORTA DOPO UNA INIEZIONE PER LA TERAPIA DEL DOLORE, DISPOSTA L’AUTOPSIA

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!