Pensioni, sbagliato il calcolo di una su quattro

Pensioni, sbagliato il calcolo di una su quattro

0

Possibile recuperare le somme non versate attraverso il modello Obis M

L’allarme arriva dai patronati. In una pensione su quattro ci sarebbero errori sul calcolo dell’assegno e il fenomeno riguarderebbe soprattutto le pensioni più basse, che non superano i 1200 euro netti. Si tratterebbe di cifre che possono sembrare insignificanti, che variano tra i 20 e i 30 euro, ma che sommate formano una somma consistente. Ad Empoli, ad esempio, 120 pensionati hanno recuperato, solo nell’ultimo anno, circa 70.000 euro di mancati versamenti sulle pensioni da parte dell’Inps.

Le voci ‘mancanti’ riguarderebbero maggiorazioni sociali e spettanze di vario genere che l’istituto di previdenza non ha pagato, ma che è possibile recuperare attraverso un apposito documento, il modello Obis M, che rappresenta una sorta di carta di identità digitale delle pensioni Inps. Il modello riporta l’aumento che viene calcolato a ogni inizio d’anno (perequazione automatica); gli importi mensili lordi delle rate di gennaio e di tredicesima, se dovuta; gli importi mensili netti; le ritenute erariali, comprese le addizionali regionali e comunali, se dovute; le detrazioni di imposta applicate; le quote associative; la trattenuta per incumulabilità con l’attività lavorativa; il contributo di solidarietà.

Da alcuni anni il modello non viene più inviato al domicilio dei pensionati ma può essere reperito sia tramite Patronato, sia online scaricandolo dal sito dell’Inps purché l’utente sia in possesso del Pin. I passaggi sono piuttosto semplici: dopo aver selezionato la voce ‘servizi per il cittadino’ dal menu ‘servizi online’, occorre digitare il codice fiscale e il Pin. A seguire si selezionerà la voce “Fascicolo Previdenziale del cittadino” e quindi la voce “Modelli” dal menu a sinistra. Gli ultimi passaggi prevedono la selezione della voce “Certificato di pensione – Obis M ” e del relativo anno di interesse. Il modello così ottenuto è pronto per essere stampato con l’importo della pensione in pagamento ogni mese con le relative trattenute fiscali o sindacali.

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!