Placentofagia, nessuna prova sui reali benefici

Placentofagia, nessuna prova sui reali benefici

placentofagia

Una ricerca statunitense getta ombre sulla moda della placentofagia, ovvero l’assunzione per capsule della placenta da parte delle neo mamme dopo  il parto

Negli ultimi tempi si è diffusa tra le neo mamme, soprattutto negli Stati Uniti, la moda della placentofagia, ovvero l’assunzione della placenta nelle settimane successive al parto.

L’ingestione della sostanza migliorerebbe infatti alcuni sintomi quali la fatica post parto e diminuirebbe il rischio di depressione materna.

Tra i vantaggi pubblicizzati, inoltre, anche un più rapido ritorno dell’utero alle dimensioni normali e un miglior controllo del peso.

La prassi ha portato alla nascita di un fiorente segmento commerciale. Le capsule di placenta – sminuzzata e disidrata – possono arrivare a costare anche più di 200 dollari.

Ma una ricerca recentemente condotta in Nevada, come riporta il quotidiano inglese ‘Telegraph’, getterebbe dei dubbi su tale ‘rimedio’. Già nel 2016 un lavoro condotto dallo stesso gruppo di studiosi aveva concluso che il consumo di placenta incapsulata non era una buona fonte di ferro, come pure alcuni suggerivano.

Il nuovo studio ha testato l’efficacia di tale prodotto contro vari malanni.

La ricerca ha coinvolto 12 donne che avevano assunto capsule di placenta e 15 che avevano preso pillole placebo nelle settimane successive al parto.

L’ingestione delle pillole di placenta, secondo quanto emerso, aumenterebbe in modo lieve ma percepibile le concentrazioni ormonali, ma non vi sarebbero prove certe che produca reali effetti benefici.

Il lavoro, dunque, secondo gli stessi autori, si presta a una doppia chiave di lettura.

I sostenitori della placentofagia potranno sottolineare che alcuni degli ormoni rilevati nelle capsule aumentano in modo modesto nel gruppo di mamme ‘sotto placenta’.

Gli scettici, invece, evidenzieranno che non sono state trovate chiare e robuste differenze tra i livelli ormonali materni o tra l’umore post-partum delle donne dei due gruppi.

 

Leggi anche:

LOTUS BIRTH, NATI CON LA PLACENTA: QUALI I FONDAMENTI?

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!