Professionisti, liquidate le prime pensioni con il cumulo gratuito

Professionisti, liquidate le prime pensioni con il cumulo gratuito

professionisti

Grazie all’accordo sottoscritto tra Inps e alcune Casse, hanno avuto inizio i pagamenti delle pensioni ad alcune categorie di professionisti

Sono otto, tra ingegneri e architetti, e un medico, i primi professionisti ad aver ottenuto la liquidazione della pensione mediante il cumulo gratuito dei contributi.

Ne danno notizia Inarcassa ed Enpam, a due settimane dall’intesa raggiunta da Inps e Adepp (l’Associazione degli enti privati). Le due Casse di categoria avevano firmato subito la convenzione con l’Istituto pubblico per l’erogazione degli assegni, il cui pagamento partirà nei prossimi giorni.

La misura, rivolta ai lavoratori con carriere divise fra più gestioni previdenziali, comincia ad essere applicata con notevole ritardo rispetto ai termini previsti. La normativa è infatti entrata in vigore il 1 gennaio 2017.

Sono stati necessari oltre 12 mesi per vedere i primi accordi tra Inps e Casse professionali per sbloccarne l’attuazione. Ma per alcuni Enti previdenziali le trattative sono ancora in corso.

Sul fronte dei medici sarà una dottoressa la beneficiaria della prima liquidazione tramite il cumulo gratuito. Il medico aveva presentato la propria domanda all’Inps quasi un anno fa.

L’Ente previdenziale dei camici bianchi fa sapere di aver completato la pratica in tre giorni, utilizzando la piattaforma informatica messa a disposizione dall’Inps e tuttora in fase di test.

“Abbiamo mantenuto le promesse fatte – ha dichiarato il presidente, Alberto Oliveti. La mediazione di cui siamo stati protagonisti ha permesso di sbloccare la situazione. Ora rapidamente potranno essere liquidate tutte le pensioni di chi ha fatto richiesta”.

Per quanto concerne Inarcassa gli otto trattamenti posti in liquidazione sono, rispettivamente, cinque di vecchiaia ordinaria e tre di vecchiaia anticipata. Per il presidente dell’Ente, Giuseppe Santoro, il lavoro fatto dà “finalmente corso alle giuste aspettative di coloro che da tempo attendevano l’applicazione della norma”. L’intesa con l’Inps, aggiunge Santoro, “apre nuove prospettive di collaborazione tra pubblico e privato che andranno a sicuro vantaggio degli architetti e ingegneri liberi professionisti”.

 

Leggi anche:

MEDICI IN PENSIONE, ARRIVANO GLI AUMENTI IN BASE ALL’INFLAZIONE

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!