Tags Posts tagged with "attenzione"

attenzione

L’ attenzione nei soggetti autistici è utilizzata in maniera del tutto particolare, ecco come migliorarla

L’ attenzione nei soggetti autistici è utilizzata in maniera del tutto particolare. I bambini con autismo guardano il partner quando sono impegnati in uno scambio ad esempio come nel fare il solletico, quando si lancia una palla, quando hanno un’interazione giocosa. Tuttavia, essi non sono in grado di usare l’ attenzione condivisa, ovvero non alternano lo sguardo tra il partner e l’oggetto, se non in situazioni in cui richiedono l’aiuto dell’adulto per ottenere un oggetto o un’ azione. Questo cosa comporta? Che il bambino appartenente allo spettro autistico “perde” una serie di occasioni di apprendimento che andranno ricreate ad hoc.

La maggior parte dei bambini con DSA sono interessati ali oggetti e trascorrono molto del loro tempo manipolandoli e giocando con essi. Se questo è vero per il vostro bambino, allora sarà un ponte che vi faciliterà nel vostro lavoro sull’ attenzione.

I materiali altamente attraenti e le attività di gioco motivano i bambini ad interagire con gli adulti, la forte motivazione aiuta l’apprendimento.

Ma siamo sicuri di sapere cosa gradisce un bambino? Trascorrete del tempo ad osservarlo e guardate cosa predilige durante i seguenti sei tipi di attività1:

1 Gioco con un giocattolo o un oggetto

2 Gioco sociale

3 Pasti

4 Cure quotidiane

5 Attività con i libri

6 Attività domestiche

Anche se gli interessi del vostro bambino sono inusuali, sono interessi, e voi potete aggiungerli alla vostra lista. Immaginiamo di avere davanti un bambino, Claudio, interessato solo ed esclusivamente alla manipolazione di alcuni animaletti. Istintivamente chiunque proverebbe ad offrire altri giochi e materiali, ma il bambino potrebbe continuare a non essere interessato. Che fare? Arrendersi? NO! Osservando più approfonditamente Claudio, la madre nota che il piccolo sorride nel momento in cui viene solleticato. A questo punto la madre non si preoccupa più di prendergli il telecomando dalle mani, invece solleva le mani e muove le dita ogni volta che dice la parola “solletico”. Quando Claudio si rilassa nel gioco, perde il controllo, allenta la presa del telecomando e sua madre può prenderglielo mentre continua a solleticarlo.

La comunicazione sociale avviene specialmente mediante gli occhi, il viso ed il corpo. Vogliamo che i bambini ci guardino, che il contatto oculare sia più frequente e che il bambino metta a fuoco il nostro volto, le nostre espressioni, sguardi e bocca. È importante trovare una serie di posizioni che facilitino il “faccia a faccia” tra caregiver e bambino: seduti, ma anche approfittare del cambio di pannolino. Questi momenti possono essere utilizzati per iniziare dei giochi con le mani e con le canzoncine che aiutano la costruzione di linguaggio.

Rispetto all’ attenzione del bambino, l’ambiente fisico può costituire una potente attrazione. Osservando attentamente vostro figlio potrete scoprire quali sono gli “attrattori”.

Spunti pratici:

Ponete i giocattoli in armadi con ante, nelle scatole per giocattoli, scaffali coperti ( non solo rimuovete le distrazioni, ma si dà l’opportunità di insegnare al bambino tecniche per richiedere nuovi giochi);

Spegnete televisore/radio/computer;

Evitate l’affollamento e la confusione intorno al bambino al momento del pasto, questo non significa che il bambino debba mangiare da solo: il pasto deve rimanere un’esperienza sociale.

Un altro modo per aumentare l’ attenzione del bambino è imitare le sue azioni: posizionatevi di fronte al bambino, giocate con lo stesso giocattolo o oggetto, a turno, o utilizzate un secondo giocattolo o oggetto identico e imitate le sue azioni.

Dott.ssa Rosaria Ferrara

Per richiedere informazioni, consulenze o sottoporre delle questioni all’esperto scrivete a redazione@responsabilecivile.it

————————
1 Per approfondimenti

Rogers S.J., Dawson G., Vismara L. A., 2012, Un intervento precoce per il tuo bambino con autismo, Hogrefe.

LE ULTIME NEWS

Cartella clinica falsificata, giudici assolvono il medico

0
Sono cadute tutte le accuse nei confronti di un medico imputato per una cartella clinica falsificata e per tentata concussione di due Il Tribunale di...