Tags Posts tagged with "sigAPPscot"

sigAPPscot

SigAPPscot è l’innovativa app realizzata da Sigascot per partecipare come osservatore ad un intervento chirurgico. Ce ne parla il suo ideatore, il dr. Massimo Berruto

Tutti i medici chirurghi sanno quanto sia complesso partecipare come osservatore ad un intervento chirurgico. Attualmente la prassi è riuscire a farlo grazie ad accordi personali, giri di telefonate, aiuti da parte di aziende.

Tutto questo non sarà più necessario per partecipare agli interventi di eccellenza di chirurgia al ginocchio: Sigascot (Società Italiana del Ginocchio Artroscopia Sport Cartilagine Tecnologie Ortopediche) ha infatti ideato e realizzato l’innovativa SigAPPscot, la prima app del settore, che permetterà ai medici chirurghi di partecipare ad interventi condotti nei maggiori centri di eccellenza italiani (clicca qui per scaricarla).

L’app è stata presentata al 6° Congresso Nazionale della Sigascot a Firenze, all’interno di una serie di iniziative rivolte agli specializzandi in ortopedia, per migliorare quindi la formazione dei discenti ma anche per chi è interessato ad approfondire alcune tecniche o tipologie di intervento.

L’idea è venuta al dr. Massimo Berruto, responsabile del Dipartimento di chirurgia del ginocchio del Gaetano Pini di Milano e secondo vicesegratario Sigascot, in collaborazione con il gruppo di comunicazione della società, in particolare con il consulente multimediale dott. Gherardo Masini, e poi realizzata operativamente dalla società Igea.

Abbiamo chiesto al suo ideatore, il d. Berruto, di raccontarci cos’è e come si usa SigAPPscot.

Dr. Berruto, cos’è SigAPPscot?

SigAPPscot è un’app che abbiamo realizzato all’interno di Sigascot, la Società Italiana del Ginocchio Artroscopia Sport Cartilagine Tecnologie Ortopediche, che conta oltre mille iscritti ed è la più importante in termini numerici e scientifici in Italia.

SigAPPscot permette ai chirurghi italiani ortopedici di assistere ad una seduta operatoria su interventi di loro interesse nei nostri centri di eccellenza in Italia, circa una trentina.

Come mai è stata ideata?

SigAPPscot è stata concepita come una facilitazione per chi vuole imparare, uno strumento per migliorare la formazione, ma è utilizzabile anche da chi vuole soltanto conoscere altri metodi o interventi.

Cosa cambia con l’utilizzo di quest’app rispetto a prima?

Normalmente è difficile per un chirurgo partecipare ad una seduta operatoria. E’ necessario stringere accordi personali, fare un mare di telefonate, o avere il sostegno di qualche azienda.

Con SigAPPscot, invece, i centri di eccellenza mettono on line delle disponibilità di posti per delle sedute operatorie che svolgono.

Nell’app vengono indicate date e tempistiche della seduta operatoria, il tipo di interventi che vengono svolti, e chi vuole partecipare in qualità di discente può prenotarsi attraverso l’app.

La disponibilità di posti viene scelta da chi opera, da un minimo di uno ad un massimo di tre posti, l’accesso è disponibile sia per i chirurghi che per fisiatri e fisioterapisti che magari abbiano interessa a documentarsi per seguire meglio il post operatorio. Ovviamente i nostri iscritti avranno una precedenza sugli altri, ma il sistema è tale da poter garantire a tutti l’accesso.

Come si accede agli interventi?

Ci si prenota 15 giorni prima e il sistema, una volta verificati tutti i requisiti, invia automaticamente una mail con i dettagli per partecipare alla seduta con i nomi dei professori, i numeri di telefono ecc.

SigAPPscot si scarica gratuitamente, è dotata di un calendario, la geolocalizzazione del posto, e si possono lasciare feedback positivi e negativi sia ai discenti che alla struttura e al medico che svolge l’intervento.

L’app è su base regionale ma può essere utilizzata anche su base base nazionale poiché l’elenco è completo, nulla vieta ad un chirurgo di una regione di assistere ad un intervento in un’altra, è una rete che si crea su tutto  il territorio.

 Ersilia Crisci

LE ULTIME NEWS

giornata nazionale del sollievo

0
Si celebra la 18esima Giornata nazionale del Sollievo con l’obiettivo di promuovere sempre più la cultura del sollievo ancora poco conosciuta Oggi (26 maggio) si...