Tags Posts tagged with "umbria"

umbria

0

L’obiettivo è verificare il pieno rispetto del piano nazionale anticorruzione e delle disposizioni dell’Anac in Umbria. Grillo: Il quadro della situazione è molto grave

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha convocato lo scorso sabato l’unità di crisi permanente del Ministero per lo scandalo scoppiato in Umbria sulle presunte irregolarità che sarebbero state commesse in un concorso per assunzioni in ambito sanitario.
“Il quadro della vicenda – ha sottolineato Grillo – è molto grave. Per la parte che attiene al mio ministero effettueremo ogni verifica che ci compete. Quando c’è di mezzo la salute dei nostri cittadini non possiamo permettere che gli abusi di una certa politica, di un cattivo modo di amministrare la sanità sporchino il lavoro di tanti operatori che ogni giorno con sacrificio sostengono il Ssn. Cacceremo le mele marce, subito, perché non può esserci salute senza legalità”.
L’unità di crisi permanente del Ministero ha il compito di individuare con tempestività procedure e strumenti atti a ridurre il rischio di ripetizione di eventi infausti o di particolare gravità che si verificano nell’ambito delle attività di erogazione delle prestazioni da parte del Servizio sanitario nazionale e di coordinare gli interventi a tal fine necessari per rendere più efficiente e immediata l’azione del Ministero e delle altre istituzioni competenti.

Nel caso in esame la riunione era volta ad accertare se, e in quale misura, in conseguenza delle vicende giudiziarie siano stati commessi reati contro la Pubblica amministrazione e impedimenti nell’erogazione dei servizi sanitari ai cittadini.

A conclusione dell’incontro, il Ministero ha deciso di inviare in Umbria una task force composta da tecnici della Salute, ISS, Agenas e Carabinieri dei NAS. Il tutto  – specifica una nota del dicastero –  senza sostituirsi in alcun modo alla magistratura. L’obiettivo è verificare il pieno rispetto del piano nazionale anticorruzione e delle disposizioni dell’Anac. Ci sarà inoltre una ricognizione straordinaria dei livelli di qualità erogati presso tutti i reparti delle strutture ospedaliere coinvolte.
Grillo ha fatto poi sapere di aver scritto alla Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini “per assicurare ampia disponibilità a collaborare per individuare le migliori competenze professionali per la sostituzione dei vertici aziendali oggetto delle misure cautelari”.
 
Leggi anche:
SANITÀ UMBRA, ORDINANZA DI ARRESTO PER L’ASSESSORE REGIONALE ALLA SALUTE

0
profilattici gratis

Nelle farmacie umbre, in occasione della Giornata Mondiale della lotta all’AIDS, saranno distribuiti depliant informativi e profilattici gratis

In occasione della Giornata Mondiale per la lotta all’AIDS, che si celebra tutti gli anni il 1° dicembre dal 1988, le farmacie umbre distribuiranno profilattici gratis e opuscoli informativi.

Il tutto con l’intento di prevenire, divulgare, far conoscere agli utenti rischi e le sfaccettature del virus HIV.

Quest’anno, dunque, Federfarma Umbria e Anlaids Umbria Onlus metteranno a disposizione dei cittadini, nelle farmacie della regione, profilattici omaggio, fascicoli e volantini informativi all’interno dei quali sono ben indicati i presidi ospedalieri dove è possibile fare il test HIV, oltre a profilattici gratis.

Inoltre, a Perugia, saranno distribuiti gratuitamente profilattici e depliant informativi con consigli e delucidazioni in merito ai rischi di contagio.

Sull’iniziativa è intervenuto con una nota Claudio Sfara, dirigente medico Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia e presidente di Anlaids Umbria Onlus.

“La Clinica delle Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliera di Perugia – afferma Sfara – riporta circa 50 nuovi casi di Infezione da HIV nel 2017 e, a tutt’oggi, 29 nuovi casi nel 2018. Quindi in Umbria si registra una progressiva diminuzione dell’incidenza delle nuove infezioni da HIV”,

“Le farmacie della nostra regione sono sempre in prima linea in tema di prevenzione – commenta il presidente di Federfarma Umbria Augusto Luciani -, contribuendo alle necessarie campagne informative”.

Luciani ricorda anche come Federfarma sia attiva “per favorire la conoscenza di tematiche particolarmente importanti, in questo caso il contagio da virus Hiv”.

Anlaids Umbria, Omphalos-Arcigay, Unità di Strada Cabiria, Cabs Centro a Bassa Soglia sono le associazioni che periodicamente eseguono Test Rapidi Hiv (salivari o capillari) con risposta fornita in 20 minuti. Questi, sono rivolti a popolazione con elevata frequenza di comportamenti a rischio.

“E’ fondamentale implementare la prevenzione primaria, attraverso interventi informativi rivolti alla popolazione mirati a non sottovalutare la percezione del rischio di infezione da HIV – concludono Sfara e Luciani.

Inoltre, i due esperti hanno ricordato l’importanza della prevenzione secondaria. Questa va favorita con l’accesso al test HIV e al trattamento antiretrovirale per le persone a rischio d’infezione.

“E naturalmente – concludono – promuovere comportamenti sessuali “sicuri” per ridurre il rischio di trasmettere l’HIV e altre infezioni trasmissibili per via sessuale”.

Ecco una lista dei presidi in cui effettuare il test HIV in Umbria

Perugia: Ospedale S. Maria della Misericordia – Day Hospital di Malattie Infettive – 0755783262 dalle 8 alle 12

Terni: Ospedale S. Maria – Day Hospital di Malattie Infettive – 0744205557 dalle 8 alle 10

Città di Castello: Ospedale – Rep. Malattie Infettive – 0758509660, dalle 8 alle 10

Foligno: Ospedale – Centro trasfusionale – 07423397481 dalle 8 alle 9.30

Spoleto: Ospedale S. Matteo – Centro Trasfusionale – 0743210521 dalle 8 alle 10

Orvieto: Ospedale – Laboratorio analisi – 0763307241 dalle 8 alle 10

Narni: Ospedale – Laboratorio analisi – 0744740216 dalle 8 alle 10

Amelia: Ospedale – Laboratorio analisi 0744740216 dalle 8 alle 10

 

Leggi anche:

AUMENTO DELLE MALATTIE VENEREE: A BOLOGNA +400% DI SIFILIDE

LE ULTIME NEWS

trasfusioni di sangue infetto

0
Riconosciuti a una signora di 74 anni i danni derivanti da alcune trasfusioni di sangue infetto effettuate nel 1970 all’ospedale di...