Una denuncia al giorno contro i medici: nel 2017 aperti 300 fascicoli

Una denuncia al giorno contro i medici: nel 2017 aperti 300 fascicoli

0
Una denuncia al giorno contro i medici: nel 2017 aperti 300 fascicoli

Secondo i dati forniti nel corso del convegno al Palagiustizia di Milano, ci sarebbe una denuncia al giorno contro i medici. E spesso sono solo cause ‘strumentali’. 

Una denuncia al giorno contro i medici e, solo nel 2017, l’apertura di 300 fascicoli riguardanti vicende di presunta colpa medica: questi i dati resi noti durante un convegno al Palagiustizia di Milano.

Un’occasione importante, quella del convegno, durante il quale il tema della responsabilità medica e delle crescenti – e spesso inutili – denunce contro il personale sanitario ha occupato gran parte del dibattito.

Solo a Milano, infatti, si parla di una denuncia al giorno contro i medici.

Un dato definito “patologico” dal pm Tiziana Siciliano.

“Noi abbiamo avuto fra lesioni e omicidi colposi da colpa medica 300 fascicoli iscritti in un anno nel 2017, in pratica ogni giorno viene intentata una causa penale a carico di un medico”, ha dichiarato il procuratore Siciliano.

Siciliano, a capo del pool milanese ‘ambiente, salute e lavoro’ ha definito assai preoccupanti questi numeri. Così come il fatto stesso che vi sia una denuncia al giorno a carico dei medici.

Anche e soprattutto perché “molte di queste denunce finiscono poi in archiviazione”.

Un dato che dovrebbe far riflettere sulla reale opportunità di questa mole di denunce.

Siciliano, che come lei stessa ha chiarito “da circa 30 anni” si occupa di colpe mediche e che ha seguito, tra le altre, l’inchiesta sulla clinica Santa Rita di Milano, è stata molto chiara nel suo intervento.

Il procuratore ha infatti spiegato che “noi ci rendiamo conto che alcune di queste cause sono solo strumentali, per accorciare i tempi dei risarcimenti civili e perché il penale muove le coscienze”.

Per il procuratore aggiunto, però, “noi non ci possiamo permettere questo carico insensato” di fascicoli e “anche la classe forense una piccola responsabilità ce l’ha”.

 

Leggi anche:

NESSO EZIOLOGICO E RESPONSABILITÀ MEDICA: LA PREPONDERANZA DELL’EVIDENZA
NESSO CAUSALE IN AMBITO DI MALASANITÀ, LA CASSAZIONE FA IL PUNTO

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!