Valutazione dei medici: da Fadoi un progetto di piattaforma virtuale

Valutazione dei medici: da Fadoi un progetto di piattaforma virtuale

valutazione dei medici

Presentato nel corso del 23° Congresso Fadoi uno strumento di valutazione dei medici, con tanto di paziente virtuale

Una piattaforma tecnologica, con tanto di paziente virtuale, per la valutazione dei medici e per aprire nuove strade per la loro formazione. Lo strumento è stato presentato dalla Federazione Associazione Dirigenti Ospedalieri Internisti (Fadoi) durante il 23° Congresso Nazionale di Bologna.

Il medico – ha affermato il presidente Fadoi, Andrea Fontanella –  ha delle grandi responsabilità: se un pilota d’aereo si testa periodicamente non sembra comprensibile come un medico che ha responsabilità grandi su pazienti oggi sempre più fragili, sempre più anziani, non debba essere sottoposto a una periodica valutazione della qualità delle sue competenze”.

Per questo Fadoi ha avviato da tempo un progetto di valutazione delle competenze e capacità dei camici bianchi.

Il lavoro è stato realizzato in collaborazione con la ‘Bocconi’ e la Federazione Italiana delle Società Scientifiche sotto l’egida dell’Istituto Superiore di Sanità. Il sistema si basa basato su un ‘approccio tridimensionale’.

In prima battuta c’è un classico questionario con delle domande a risposta multipla. Poi c’è un confronto con un malato virtuale, attraverso una piattaforma elettronica su cui possono essere immesse le caratteristiche di diverse malattie di differenti malati. “Il medico – spiega Fontanella –  valuta direttamente in quale maniera procedere, stabilisce le decisione terapeutiche e ne valuta le conseguenze”. Il tutto come se avesse di fronte a sé un vero paziente. Infine, c’è una fase di filmato in cui si  come si presenta il medico verso i pazienti in diverse circostanze. Ad esempio, in caso di proposizione del consenso informato.

“La piattaforma virtuale è già operativa – annuncia Fontanella -: abbiamo avviato anche una procedura di brevetto per la stessa piattaforma che potrà essere utilizzabile non solo per la valutazione ma anche per la formazione”. In questo ambito, la tecnologia sta facendo il suo ingresso in modo sempre più consistente.

 

Leggi anche:

VALUTAZIONE DELLA INFORMATIVA AL PAZIENTE: IL MEDICO LEGALE PUÒ!

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!