ACN per la medicina generale, subito sospesa la trattativa

ACN per la medicina generale, subito sospesa la trattativa

acn per la medicina generale

SMI: la SISAC vuol fare saltare il banco sul rinnovo dell’ACN per la medicina generale? Intervenga il Ministro della Salute Giulia Grillo

Due settimane fa la prima riunione interlocutoria  per la ripresa delle trattative per il rinnovo dell’ACN per la medicina generale. Una riapertura accolta positivamente dalle organizzazioni sindacali, in particolare dallo SMI, Sindacato Medici Italiani, che si era detta disponibile a rivalutare attentamente” i contenuti della trattativa e le proposte” della Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati. L’obiettivo? Far recuperare ai medici il gap salariale di questi anni, nonché garantire il miglioramento economico e la creazione di adeguate condizioni di tutela.

Nel corso della seconda riunione, svoltasi ieri, tuttavia, sono emersi subito i principali nodi della discussione, con specifico riferimento alle risorse disponibili.

Alla fine – si legge in una nota dello SMI –  la trattativa è stata sospesa in base alle indicazioni delle organizzazioni sindacali presenti.

Per il Sindacato Medici Italiani erano presenti il vice segretario nazionale vicario, Luigi De Lucia, il Responsabile Area Convenzionata, Enzo Scafuro e il responsabile Assistenza Primaria, Gian Massimo Gioria.

“Vi è stato il tentativo di mortificare economicamente la classe medica non essendo stato chiarito quanto sia il riparto delle risorse nazionali e regionali messe a disposizione per la stipula dell’accordo. La SISAC – evidenzia il sindacato – sta portando avanti il progetto del regionalismo differenziato, così come voluto dalle regioni Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna”. Ciò “a scapito della medicina generale, non chiarendo quali siano gli stanziamenti per gli accordi regionali”.

Lo SMI chiede quindi l’intervento del ministro della Salute, Giulia Grillo, perché sommando le questioni inerenti la carenza dei medici, quella dei prepensionamenti a questo pessimo accordo collettivo nazionale per i MMG, si correrà il rischio di assestare un colpo mortale all’assistenza primaria nel nostro Paese.

 

Leggi anche:

RINNOVO ACN, RIUNIONE INTERLOCUTORIA PER LA RIPRESA DELLE TRATTATIVE

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!