Morta dopo aver assunto un palloncino intragastrico, indagati 4 sanitari

Morta dopo aver assunto un palloncino intragastrico, indagati 4 sanitari

0
palloncino intragastrico

La donna, che pesava oltre 200 chili, si era rivolta a una struttura privata del ragusano per tentare di dimagrire. E’ morta dopo l’assunzione di un palloncino intragastrico

Quattro sanitari sono sotto inchiesta per il decesso di una 41enne di Modica, morta dopo aver assunto un palloncino intragastrico. Si tratta, nello specifico, di tre medici in servizio presso una struttura privata del ragusano e di un infermiere. La loro iscrizione nel registro degli indagati rappresenta un atto dovuto in vista dello svolgimento dell’autopsia.

La vittima, secondo quanto ricostruito dal Corriere di Ragusa e da altre fonti di stampa locale, pesava oltre 200 chili. Per dimagrire aveva deciso di ricorrere al palloncino intragastrico. Si tratta di una protesi espandibile inserita nello stomaco per via endoscopica. Il dispositivo fa percepire un senso di sazietà aiutando il paziente a seguire un regime alimentare ipocalorico. La procedura è ritenuta molto sicura.

La donna, tuttavia, tornata a casa avrebbe accusato una forte sonnolenza.

Il medico, interpellato a riguardo dai fratelli, avrebbe sconsigliato il ricovero ritenendo – come riferiscono i media locali – che si trattasse di un effetto collaterale. L’indomani la situazione non era migliorata. Alla 41enne sarebbe stata prescritta una flebo. L’infermiere privato chiamato per effettuarla si si sarebbe però rifiutato. Sembra infatti – si legge sul Corriere di Ragusa –  che la 41enne fosse un po’ cianotica.

La mattina successiva i parenti avrebbero deciso di trasferire la donna in ospedale chiamando il 118. Ma all’arrivo dell’ambulanza i sanitari non avrebbero potuto fare altro che accertare il decesso della congiunta.

La famiglia si è quindi rivolta ai carabinieri per sporgere querela. La Procura di Ragusa ha aperto un fascicolo disponendo l’esame necroscopico. La relazione del ctu incaricato è attesa entro 60 giorni. Dagli accertamenti medico legali si attendono risposte circa la sussistenza di un nesso tra l’introduzione del palloncino e la morte della vittima e, di conseguenza, circa eventuali responsabilità sanitarie nella gestione della paziente.

 

Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a medicolegale12@gmail.com o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623  

 

Leggi anche:

MORTO DOPO UN INTERVENTO PER LA RIDUZIONE DELLO STOMACO, SI INDAGA

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!