Tentato aborto, ginecologo condannato per violazione della legge

Tentato aborto, ginecologo condannato per violazione della legge

0
tentato aborto

Il medico, nell’ambito di una vicenda di violenza domestica, è stato riconosciuto colpevole per un tentato aborto su una ragazza di 13 anni

Un ginecologo 75enne, ora in pensione, è stato condannato dal Tribunale di Forlì per il tentato aborto su una ragazza adolescente di 13 anni. La sentenza trae origine da una vicenda sconvolgente.

Il medico nel 2013 tenta di praticare un’interruzione di gravidanza sulla giovane su richiesta del padre, che vuole agire di nascosto. Ma qualcosa va storto e l’operazione fallisce a causa di ‘questioni tecniche irrisolvibili’.

A quel punto il padre è costretto a portare la figlia in ospedale, a Rimini, dove l’aborto viene praticato e va a buon fine. Ma il personale dell’ospedale si insospettisce. A destare dubbi è la dichiarazione del genitore secondo il quale la moglie non può apporre la firma al consenso perché ‘è di idee arretrate’.

Vengono allertati i servizi sociali e successivamente la squadra mobile. La giovane afferma di essere rimasta incinta per un rapporto con un compagno di scuola delle medie, ma gli inquirenti non le credono. Qualcosa non torna. Le indagini fanno emergere che in realtà la gravidanza è frutto di un incesto.

La ragazza è stata sottoposta a violenza sessuale dal padre, che viene inchiodato dall’esame del Dna.

L’uomo nel frattempo fugge in Svezia, ma viene catturato e finisce a processo. Nel 2015 viene condannato a 6 anni di reclusione per violenza sessuale e induzione all’aborto.

Sotto processo finisce anche il medico ginecologo che aveva tentato inizialmente l’aborto. Nelle scorse ore, è arrivato il verdetto del Tribunale: un anno e 8 mesi di reclusione. Il professionista, inoltre, dovrà risarcire la parte lesa. A favore della ragazza, oggi maggiorenne, il Giudice ha disposto una provvisionale subito esecutiva di 30mila euro.

 

 

Hai vissuto un’esperienza simile? Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a redazione@responsabilecivile.it o scrivi un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

 

Leggi anche:

MUORE DURANTE UN ABORTO INDOTTO, LA PROCURA INDAGA

ABORTO NON RIUSCITO, CHIEDE 200MILA EURO DI RISARCIMENTO

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!