Danno irreversibile del nervo femorale, due medici a giudizio

Danno irreversibile del nervo femorale, due medici a giudizio

0
danno irreversibile

Gli imputati sono accusati di lesioni colpose. Secondo l’accusa avrebbero provocato, attraverso una manovra errata, un danno irreversibile del nervo femorale a una donna di 64 anni sottoposta a un intervento di artoprotesi all’anca

E’ in corso a Mantova il processo che vede imputati per lesioni colpose due ortopedici di una struttura sanitaria della provincia lombarda. I medici sono accusati di aver utilizzato in modo errato un divaricatore provocando a una donna un danno irreversibile del nervo femorale.

L’episodio, come ricostruisce la Voce di Mantova, risale al maggio del 2013. La paziente, una signora di 64 anni, si era sottoposta un intervento di artoprotesi all’anca. Nel post operatorio, tuttavia, aveva cominciato accusare forti dolori, che  si erano protratti per circa una settimana.

La donna, che si è costituita parte civile nel procedimento, sostiene di aver subito un danno fisico con un’invalidità complessiva riconosciuta dall’Inps pari al 60%. Riferisce, inoltre, di essersi sottoposta dopo circa un anno allo stesso intervento per l’altra anca, senza riportare in tal caso conseguenze permanenti.

La perizia di parte evidenzia una condotta colposa da parte degli ortopedici citati in giudizio. I professionisti, in particolare, avrebbero praticato alla paziente una divaricazione eccessiva per tenere aperta la ferita. In sostanza – riporta la Voce di Mantova – il nervo femorale sarebbe stato compresso oltre le tolleranze stabilite con l’impiego del cosiddetto divaricatore di Hoffman, costituito da due leve perpendicolari. Tale manovra avrebbe determinato di conseguenza la lesione permanente.

Di tutt’altro avviso, invece, il consulente incaricato dal Tribunale. A suo giudizio, infatti, la lesione era tra le possibili complicanze annoverate nella casistica medica. Una circostanza ritenuta dallo staff medico accademicamente prevedibile ma non prevenibile.

 

Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a medicolegale12@gmail.com o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

 

Leggi anche:

MORTA DOPO AVER ASSUNTO UN PALLONCINO INTRAGASTRICO, INDAGATI 4 SANITARI

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!