Morta alla quarta settimana di gravidanza, tre medici indagati

Morta alla quarta settimana di gravidanza, tre medici indagati

0
morta alla quarta settimana di gravidanza

Notificato l’avviso di chiusura delle indagini a tre dottoresse finite sotto inchiesta per il decesso di una donna di 42 anni, morta alla quarta settimana di gravidanza la scorsa estate a Empoli

Era morta alla quarta settimana di gravidanza presso il nosocomio di Empoli. Per quel decesso sono state iscritte nel registro degli indagati tre dottoresse in servizio presso la struttura sanitaria toscana. L’ipotesi di reato a loro carico è di omicidio colposo.

Il fatto risale al luglio del 2018.  La vittima, una donna di 42 anni, era finita in ospedale accusando forti dolori addominali, vomito e nausea. Nonostante tali sintomi e nonostante lo svolgimento degli esami ecografici, i medici, secondo l’ipotesi accusatoria, avrebbero sbagliato diagnosi. Nello specifico, anziché sospettare un’occlusione intestinale, avrebbero curato la paziente per iperemesi da gestazione.

Nel corso del ricovero, come riportano gli organi di stampa locali, la donna sarebbe stata sempre curata per vomito gravidico. Inoltre, le sarebbe stata prescritta una valutazione interna da parte di una nutrizionista e di uno psichiatra. Non fu mai sottoposta, invece, alla valutazione di un chirurgo, che avrebbe potuto effettuare la diagnosi corretta e salvarle la vita.

La 42enne sarebbe quindi deceduta nel giro di una settimana.

L’esame necroscopico, come riferisce la Nazione, aveva confermato, come causa della morte, l’ipotesi di una occlusione intestinale non diagnosticata dai medici. L’anatomopatologo, aveva riscontrato elementi sospetti di condotte sanitarie incongrue, segnalandole ai magistrati.

L’autorità giudiziaria, a seguito della comunicazione dello specialista, si era pertanto attivata disponendo  il sequestro della cartella clinica. Nelle scorse ore il Pubblico ministero della Procura della Repubblica di Firenze ha notificato ai tre camici bianchi l’avviso di conclusione delle indagini.

 

Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a medicolegale12@gmail.com o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623 

 

Leggi anche:

DUBBI DEI PARENTI SUL DECESSO DI UN 82ENNE, APERTO UN FASCICOLO

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!