Rilancio del servizio sanitario, SMI: serve nuova politica contrattuale

Rilancio del servizio sanitario, SMI: serve nuova politica contrattuale

rilancio del servizio sanitario

Per il Sindacato dei Medici Italiani il rilancio del servizio sanitario nazionale passa dal rilancio della figura del medico. Tra gli obiettivi: l’equiparazione dei salari a quelli europei, la valorizzazione della differenza di genere e l’assunzione di giovani medici

“Solo con un rilancio della figura del medico (di medicina generale, del 118, di continuità assistenziale, dirigenti) può determinare un rilancio del servizio sanitario pubblico”. Con questa consapevolezza si sono conclusi i lavori del Consiglio nazionale del Sindacato Medici Italiani, svoltosi a Bagni di Tivoli lo scorso fine settimana.

Nel corso della due giorni, l’organo rappresentativo del Sindacato, con i suoi oltre 200 componenti, ha individuato quali saranno gli obiettivi su cui puntare nella prossima fase.

A partire dai salari europei, con l’equiparazione della paga dei medici italiani a quella dei colleghi del vecchio continente. Per passare poi a una nuova politica contrattuale, che metta al centro le pari opportunità e che valorizzi la differenza di genere. Il tutto prevedendo per le colleghe medico norme sindacali che possano far vivere serenamente la maternità. Infine, un piano straordinario per l’assunzione di giovani medici a fronte dei 40mila camici bianchi che si pensioneranno nei prossimi anni.

“In questo senso – ha affermato il Segretario generale, Pina Onotri – dal Governo e dal Parlamento ci aspettiamo politiche di cambiamento in sanità”.

Per il vertice dell’Associazione, in particolare, occorrono misure che “creino una discontinuità con il passato, destinando le risorse necessarie per la tutela della salute dei cittadini.

“Basta con logiche da bancomat che sottomettono la sanità a continui tagli di spese – conclude Onotri -. Si prevedano, invece, per il prossimo rinnovo contrattuale 2019-2021 della categoria medica, stanziamenti sufficienti per valorizzare la professione e per tutelare la sanità pubblica”.

 

Leggi anche:

STABILIZZAZIONE DEI MEDICI FISCALI, SMI: SERVE UN ACCORDO COLLETTIVO

PRECARIETÀ DEI GIOVANI MEDICI. SMI: ‘SUBITO AUMENTO BORSE DI STUDIO’

image_pdfSalva in pdfimage_printStampa

IL TUO COMMENTO E LA TUA STORIA

Scrivi il tuo commento o raccontaci la tua storia!